Archivi tag: pasta

Ma che ti sei mangiato!

Oggi ringrazio una persona che ha pubblicato una mia intervista sul suo sito, e che credo abbia in progetto di pubblicarne altre su vari argomenti.

http://machetiseimangiato.wordpress.com

ma che ti sei mangiatoProvate a navigare all’interno del suo blog, è come stare a casa di un’amica sul divano a bere un tè, completamente rilassate, almeno a me fa quest’effetto.
Rori spiega di cosa scrive sul suo blog di ricette:
Cibi: perchè qui si parla di cibo, ricette, preparazioni, menù
Risate: perchè mangiando insieme si finisce a ridere
Sensazioni: perchè cucinare è un fuoco di emozioni. Le migliori sensazioni sono le mani in pasta e l’aroma dello Stollen che si diffonde in cucina

E qui trovate l’intervista che mi ha fatto:

I vegetariani a cena
Come accontentare anche loro
Le opinioni di una mamma con la passione del vegetariano

Complimenti Rori e continua così.

Allungare con acqua di cottura

Ho provato sempre per esperienza che alcuni condimenti per la pasta, specie se sono in bianco, vengono molto meglio se allungati con l’acqua di cottura della pasta. Il sugo con il tonno per esempio: ci aggiungo un cucchiaio o due di acqua di cottura appena prima di scolare la pasta e rimane più cremoso e fluido.
Lo stesso con i sughi con la panna, la lascio molto liquida allungandola appunto e il risultato è una pasta molto leggera e non appiccicosa. Ancora il pesto: lo metto nella zuppiera dove condirò la pasta e lo diluisco fino a farlo diventare quasi liquido. Provare per credere !

Pasta al ragù di verdure

Ricette facili: pasta al ragù di verdure

pasta-verdureIngredienti:
1 carota
metà peperone giallo
metà peperone rosso
1 cetriolo
1 costa di sedano
1 ciuffo di prezzemolo
1 pezzetto di cipolla
320 gr. di pasta

Frullare tutte le verdure crude insieme al prezzemolo fino a sminuzzarle finemente. Condire un un filo d’olio e sale e etterle poi a bollire a fuoco lento in pentola coperta per circa 20 minuti. Aggiungere durante la cottura brodo vegetale (o acqua calda e dado vegetale) per non fare asciugare troppo il ragù. A cottura ultimata aggiustate di sale e condire la pasta. Aggiungere un filo d’olio a piacere.

Le verdure e le quantità sono solo un suggerimento, infatti io cucino questo sugo con le verdure avanzate dal pinzimonio, quindi uso un po’ di tutto. Come pasta preferisco le farfalle.
A casa mia è un piatto molto richiesto in questo periodo, in più non ha praticamente grassi cotti ed è a base solo di verdure, più sano di così!

Salare i pomodori

Una delle cose che ho imparato con l’eperienza è che i pomodori vanno sempre salati prima del loro utilizzo nel cucinare qualsiasi piatto. Per esempio se si tagliano a pezzetti e poi si usano come condimento a curdo per la pasta, vanno salati prima di essere uniti agli altri ingredienti, altrimenti o risultano troppo dolci o si rischia di salare troppo. Un altro esempio sono i pomodori gratinati: vanno sempre salati prima di essere farciti.

Penne rigate tricolori

Penne rigate tricolori – Ricetta facilissima

penne tricoloriIngredienti per 4 persone:

- 320 gr. di penne rigate
- 2 pomodori grappolo rossi grandi
- 10 foglie di basilico
- 4 spicchi d’aglio
- sale q.b.
- pepe q.b
- limone q.b

Tagliare a metà e i pomodori e svuotarli di semi e acqua, poi tagliarli a striscioline e metterli in una zuppiera. Unire gli spicchi d’aglio sbucciati e tagliati a metà e il basilico tagliato a striscioline. Mescolare e lasciare riposare. Nel frattempo far bollire l’acqua salata e cuocere le penne per il tempo indicato sulla confezione.
Cinque minuti prima di togliere le penne dal fuoco, condire i pomodori con sale, pepe e olio [Trucco: Salare i pomodori]. Quando la pasta è cotta, scolarla e unirla al condimento a crudo, mescolare, spruzzare un poco di limone e lasciare riposare qualche minuto. Servire tiepido.

E’ una pasta molto gustosa che può essere adatta all’estate e può diventare anche una pasta fredda. Io la preparo sempre se ho ospiti perchè la posso cucinare anche prima, è molto semplice e piace a tutti. Se avanza si può mangiare anche il giorno dopo fredda.

Focaccia cipolle e pomodori

focaccia cipolle e pomodoriHo iniziato a fare questa focaccia con la pasta pronta della Buitoni, poi ho imparato a fare la pasta per la pizza o la focaccia in casa e quindi l’ho sostituita [Trucchi in cucina: pasta per pizza e focaccia]. Ma per chi non si è mai cimentato con pasta fatta in casa, oppure per chi non ha tempo, vanno benissimo anche le preparazioni pronte, quelle che si trovano nel banco frigo al supermercato.
Mi piace soprattutto l’effetto cromatico dei colori accostati: bianco, rosso e verde!
Continua a leggere