Perchè ricette vegetariane

Io non sono vegetariana ma sono rimasta affascinata dal movimento dei vegetariani di cui si è svolto da poco il Veggie Pride. I vegetariani non mangiano animali, nè di terra nè di acqua. Hanno fatto questa scelta non per motivi di salutisti o simili, ma per motivi etici, si rifiutano di uccidere gli animali per mangiare.

Ecco dal loro sito:

In un giorno ordinario di un paese in tempo di pace…
Uccelli infilzati arrostiscono nelle vetrine. Corpi smembrati guarniscono gli scaffali. Sui ponti delle barche mucchi di pesci si dimenano impotenti mentre muoiono lentamente di asfissia. Negli allevamenti fetidi si consumano delle povere vite. Si tagliano al vivo e senza anestesia becchi, denti, testicoli. Si ingozzano a viva forza oche per ricavarne foie gras. Ovunque circolano camion pieni di condannati a morte. Sono coloro che saranno sgozzati, sventrati e ridotti in pezzi.
Durante questo giorno ordinario, coloro che patiscono paura e sofferenza si contano a milioni. In questo paese in pace, la tortura e la morte sono all’ordine del giorno.

Sono immagini forti, che a me fanno pensare anche se, almeno per ora, rimango onnivora :).[/lang_it][lang_en]I am not vegetarian but I was fascinated by the movement of vegetarians which was held recently Veggie Pride. Vegetarians do not eat animals, nor land nor water. They made this choice not for reasons of health or similar, but for ethical reasons, refuse to kill animals to eat.

From the site

On an ordinary day
in a country during peacetime …
Impaled birds are roasting behind shop windows. Dismembered bodies are decorating market stalls. On the bridges of boats twitching fish are slowly asphyxiating. Dismal lives are spent in foul-smelling hangars. Live animals have their beaks, teeth and testicles forcibly removed. Specially designed feeding funnels are forced into throats. Everywhere there are lorries stuffed with the condemned. Those that will have their throats cut, bleed and be carved up.
On this ordinary day, there are millions filled with fear and suffering. In this country at peace; torture and murder are a part of daily life.

These are strong images, which make me think about.